Cellulite: i 3 rimedi più efficaci

La lotta alla cellulite è il comune denominatore della vita di molte donne. Se fino a qualche anno fa si credeva che fosse incurabile, oggi, la medicina estetica moderna, propone più di una soluzione efficace, duratura e definitiva.

La cellulite: cos’è e perché si forma

Non sono immuni dalla cellulite nemmeno le donne magrissime, dotate di un fisico ed una linea invidiabile. Questa è la prova che, se per l’adipe in eccesso si può fare affidamento sulla propria forza di volontà e sottoporsi ad una dieta, spesso per contrastare la cellulite non serve privarsi del cibo. La cellulite è un’infiammazione del tessuto cellulare che si trova subito sotto l’epidermide. Come tutte le infiammazioni, può essere provocata da diverse cause ma anche essere idiopatica: cioè formarsi senza alcuna motivazione, solo per un fattore genetico o soggettivo.

Come riconoscere la cellulite

La cellulite si forma, principalmente, su glutei e cosce, ma può interessare anche la zona dei fianchi, dell’addome, dell’interno delle ginocchia e delle braccia. Ha un aspetto molto caratteristico, facile da riconoscere anche dai non addetti ai lavori. La pelle si presenta disomogenea, caratterizzata da buchetti e avallamenti, che la rendono molto simile alla buccia di un’arancia. A volte, se pizzicata o leggermente premuta con un dito, provoca dolore e fastidio: prova ulteriore che si tratta di un’infiammazione e non, semplicemente, di “aver mangiato troppo”.

I nuovi, efficaci metodi della medicina estetica contro la cellulite

La medicina estetica moderna propone diverse soluzioni davvero efficaci per liberarsi della fastidiosa ed antiestetica cellulite. Vediamo quali sono i tre che garantiscono i migliori risultati.

1) I trattamenti ad ultrasuoni

Gli ultrasuoni sono vibrazioni sonore e termiche, in grado di attraversare la barriera più superficiale della pelle e giungere fino ai tessuti connettivi, cioè quelli che rivestono ossa e muscoli, e sui quali si genera la cellulite. Il trattamento ad ultrasuoni si effettua presso medici estetici o estetiste abilitate e consiste, semplicemente, nel farsi fare dei massaggi con creme anticellulite di alta qualità con l’ausilio di un dispositivo che emette ultrasuoni. Grazie alla vibrazione ed al calore, l’ultrasuono veicola i principi attivi anticellulite fin negli strati più profondi della pelle. Inoltre, il massaggio caldo profondo, disgrega le cellule di grasso e migliora la circolazione sanguigna: il risultato è che la cellulite viene sciolta e i liquidi in eccesso drenati, in modo fisiologico, ed eliminati con l’urina.

2) La mesoterapia

La mesoterapia è un trattamento di ultima generazione, che dà risultati eccezionali anche sulla cellulite più resistente. Si tratta di iniettare, tramite aghi sottilissimi, dei farmaci antinfiammatori e stimolatori della circolazione direttamente nei tessuti colpiti dalla cellulite. In questo modo il medicinale non deve essere sintetizzato dall’apparato digerente, perdendo efficacia, ma arriva vivo e attivo laddove ce n’è bisogno. Riducendo l’infiammazione dei tessuti affetti da cellulite, e andando a curare l’effettiva causa del problema, si riesce ad ottenere, in poche sedute, un risultato davvero importante. Nella soluzione farmacologica utilizzata in mesoterapia ci sono, inoltre, dei composti vitaminici ed anti-age, che contribuiscono a migliorare l’elasticità e la tonicità della pelle, prevenendo eventuali recidive.

3) I termofanghi

Un altro trattamento molto interessante, contro la cellulite, è quello dei fanghi termici. È importante sottolineare, però, che si tratta di un intervento cosmetico, adatto a chi ha poca cellulite, iniziatasi a sviluppare da poco. Non sono la scelta d’elezione per chi soffre di cellulite compatta, granulomatosa o resistente. I termofanghi si effettuano nelle Spa e nei Centri Estetici. Si tratta di applicazioni di fanghi ricchi di minerali, che stimolano la micro-circolazione. Una volta applicati, la zona di trattamento viene esposta ad un lampada ad infrarossi, che genera calore. Il caldo apre i pori della pelle e promuove la penetrazione in profondità di tutti i minerali benefici e dello iodio contenuto nel fango marino. Il risultato è una silhouette più sgonfia, drenata e una circolazione più attiva e vivace in grado di contrastare meglio la ritenzione idrica.