Dieta Miami: la dieta che arriva dagli USA

Le diete che si prefiggono di ottenere grossi risultati in pochi giorni stanno letteralmente spopolando negli ultimi periodi, nonostante molti medici le sconsigliano per i possibili effetti che possono causare alla salute e all’organismo. Una delle ultime trovate in quanto a regimi alimentari è la Dieta Miami, di cui ne parla ampiamente il sito specializzato Consiglibenessere.org, che promette di far perdere 3 chili in 3 giorni senza molta fatica. Nata negli Stati Uniti (più precisamente a Miami da cui ne prende il nome) dove ha letteralmente spopolato conquistando addirittura le star di Hollywood, da poco tempo è arrivata anche in Europa per cercare consensi e continuare a fare dei veri e propri miracoli.

La Dieta Miami o Dieta South Beach è stata ideata dal dottor Arthur Agatston che cercava un metodo per permettere ai suoi pazienti di disintossicare l’organismo e permettere al metabolismo di riattivarsi nel migliore dei modi. In realtà, durando solo tre giorni, può essere tranquillamente vista come la prima fase di una dieta vera e proprie, dove sarà necessario adoperare un regime alimentare sano ed equilibrato. Come tutte le diete “lampo”, anche questa limita all’estremo il consumo di carboidrati che vengono sostituiti da proteine, eliminando ovviamente cibi grassi, bevande alcooliche, dolciumi, fritti e sale. Vediamo ora un esempio di un menù che la Dieta Miami può prevedere:

Primo giorno

Colazione: una fetta di pane integrale (o pane tostato) con un filo di marmellata, un frutto e un caffè (senza zucchero)

Pranzo: una scatoletta di tonno al naturale (più o meno 100 grammi), 1 fetta di pane integrale, una tisana

Cena: una fettina di carne bianca (pollo o tacchino ad esempio) da 100g cotta alla griglia o al vapore, accompagnata da 240 grammi di fagiolini e 120g di barbabietole rosse. Per concludere una mela e una piccola coppetta da 100g di gelato alla vaniglia.

Secondo giorno

Colazione: 1 uovo sodo, 1 fetta di pane integrale (o pane tostato), un caffè (senza zucchero)

Pranzo: 200 grammi di formaggio spalmabile magro, zucchine alla griglia, 1 fetta di pane integrale o una confezione di cracker

Cena: 200 gr di bresaola, 200 gr di broccoli al vapore, insalata mista, 100 gr di gelato al caffè.

Terzo giorno

Colazione: 1 mela, uno yogurt magro, un caffè (senza zucchero), due biscotti integrali

Pranzo: 180 grammi di prosciutto crudo sgrassato, peperoni grigliati, una fetta di pane integrale, un kiwi

Cena: 200 grammi di tonno al naturale, una fetta di pane integrale, un’insalata mista con mais, pomodoro, lattuga ed olive, 100 gr di gelato al latte.

Affinchè la dieta possa dare i risultati sperati è necessario limitare i condimenti (massimo un cucchiaino di olio crudo extravergine al giorno), bere molta acqua (almeno un paio di litri per purificare l’organismo dalle scorie lasciate dalle proteine) e fare un po di attività fisica come una passeggiata a piedi o in bicicletta per almeno 40 minuti al giorno. Ricordate che questa dieta non può essere ripetuta più di una volta al mese, per non incorrere in problemi per il proprio organismo.